WELCOME BACK FALL 

È il momento…..proprio quel momento che arriva due volte all’anno e che ti permette di liberarti dei vestiti superflui per fare spazio ai nuovi acquisti: IL CAMBIO DELL’ARMADIO. Quindi liberiamoci di quelle inutili cose che da anni ci trasciniamo nei cassetti con la speranza di metterli almeno una volta all’anno….ma puntualmente non succede mai. Via borse, scarpe, vestiti, maglioni infeltriti. In questo modo saremo più leggere noi e più leggero l’armadio. 

Estate finita dunque….posso finalmente tuffarmi in mezzo ai maglioni di lana e cashmere…..ma da domani….oggi mi concedo l’ultimo giorno semi estivo.

Anche il mio gatto da domani mette la pelliccia invernale. 

Bye Bye estate….ci vediamo l’anno prossimo. 

VERTICALE ORIZZONTALE

Venerdì mattina….fuori la temperatura ha il sapore autunnale. Oddio e ora cosa mi metto? Passeggio davanti all’armadio…decido semplicemente di mettere un Denim skinny chiaro e una crop a righe bianco nero. E siccome piove mi metto un paio di scarpe chiuse. Dopo un’estate passata praticamente in infradito e short, sfoggio le mie All Star turchesi (a cui ho aggiunto dei lacci zebrati) e un cardigan abbianto dello stesso colore.

Colazione…..e via….al lavoro…..

Aspetta !!! Fuori fa un freddo!!! Prendo una giacca dall’armadio, la indosso….un’ultima occhiata allo specchio….accipicchia….non posso uscire così. Ma oramai è tardi. Quindi vado…anche se mi prenderanno per pazza. 

Dopo tutto noi artisti siamo così. Dalla testa ai piedi, sia in verticale che in orizzontale, sempre ben abbinati. 

Be cool! 

#STOP YULIN

Quando la moda ha la possibilità di diventare una parola di protesta credo vada ascoltata. Ed io voglio promuovere una vera protesta contro lo YULIN FESTIVAL. Ogni anno , il 21 Giugno, nel Sud della Cina in nome della tradizione la città si trasforma in un MACELLO DI CARNE DI CANE A CIELO APERTO che verrà poi cucinata e mangiata.  Provate a pensare se facessero ciò al vostro cucciolo….e provate a pensare di trovarvi di fronte ad un simile scenario. Per questo e per tutte le torture che vengono fatte ai nostri amici fedeli a 4 zampe…..io scriverò #STOPYULIN sulla mia t-shirt affinché si diffondi a macchia d’olio per porre fine a simili barbarie. Il futuro siamo noi…e possiamo decidere come cambiarlo.

image

ASPETTANDO IL SOLE

Arriva la domenica….e con lei anche la pioggia. Quella pioggia che non sembra voler smettere per fare un dispetto. Anche il mio gatto Alphyo sembra infastidito dal tempo.  E quindi bisogna trovarsi un passatempo. Prendo il mio blocco da disegno, sfoglio qualche giornale e decido di fare la danza del sole a modo mio.  Per restare comunque il tema con questa giornata che sembra tutto tranne che estate, mi guardo il dvd di “cantando sotto la pioggia” ma disegno qualche cosa correlato al sole. Considerando che la mia passione (nonché il mio lavoro) è la moda, disegno una donna con occhiali da sole…che aspetta come me la fine della pioggia.  E……voilà……nemmeno me ne sono resa conto…..un raggio di sole entra dalla finestra. Chiudo il mio blocco, spengo la TV e…..ciao ciao….io esco. Enjoy guys!!!!

image

image

READY TO COLOR.

Sveglia prestissimo oggi. Per fortuna ieri sera avevo già preparato il mio outfit. Destinazione: Firenze, servizio fotografico. Come ci si veste sapendo di dover affrontare un viaggio in treno e un meteo altalenante? Colore!!!! Denim militare con rotture, t-shirt over con stampa camouflage, scarpa ginnica rigorosamente fluo, bomberino in tessuto damascato e per finire la mia O BAG estiva. La classe non è acqua…..ma come direbbe la mia amica è verde acqua!
Allora io vado….ci vediamo sul treno!
Have a Nice Friday.

image

NON SOLO PIC NIC

Chi l’ha detto che la tovaglia da Pic Nic non può diventare moda? Chi l’ha detto che non possiamo sfoggiare una camicia, una gonna o un abito a quadri?
Dopotutto non a caso l’etimologia della parola PIC NIC deriva dalla parola inglese piquenique mescolata alla parola francese piquer (prendere, rubacchiare) e dall’arcaico nique (piccola cosa di poco valore). Quindi, ricapitolando, noi stiamo prendendo una cosa di poco valore per trasformarla in un must have di stagione. Attenzione però….non presentatevi ad un Pic Nic con un abito identico alla tovaglia che avete portato. ….risultereste un trompe l’oeil.
Buon Pic Nic a tutti!!!!!!!!

image

ATTACCA TUTTO

Improvvisamente mi sembra di essere catapultata negli anni ’80. Mi guardo intorno e mi sembra di essere in uno di quei video musicali in cui si portavano jeans chiari a vita alta con tagli fai da te….pieni di spillette colorate. Jeans mania!!!!!! Ma per renderlo unico perché non attaccargli sorridenti smile, cupcake, scritte, farfalle, e chi più ne ha più ne metta. Dopotutto il mood emoticons non poteva che riperquotersi anche nella moda. E allora…. CHE PATCH SIA!

image

Scritto con WordPress per Android

DRESS IT

Non è come ho sempre creduto….”lo stile italiano è il migliore”. Precisiamo: lo stile italiano rimane comunque uno dei migliori, ed infatti mono marca delle nostre griffe spopolano in ogni angolo di San Francisco, San Diego e New York. La vera differenza sta nella quotidianità con cui la gente si veste. Noi creiamo la moda ma non osiamo indossare un qualcosa che non sia già visto e rivisto in tutti i negozi di massa. Loro a differenza nostra, vestono senza preoccuparsi di nulla: mi guarderanno? Mi giudicheranno? Penseranno che sono pazzo vestito così?
Abbiamo molto da imparare in questo.
Crea la moda, indossala and enjoy it. Be yourself.

image

RIGARE DRITTO.

Una vera esplosione quella delle righe! Entri in un negozio (di qualsiasi genere sia) e stai pur certo che puoi trovare qualche cosa a righe. T-shirt, bluse, pantaloni, costumi,orologi, borse, cosmetici, scarpe, etc….Ma mentre un tempo i marinai usavano un abbigliamento a righe dei colori del mare per cercare di passare inosservati, oggi indossare un qualcosa di rigato vuol dire tutt’altro che “cerco si nascondermi”….ma piuttosto “guardami!!!!”         Le cose si evolvono e il significato originale delle cose si evolve con esse. 

wpid-65b6ccdcd9239ec255aead047546ade1.jpgwpid-293dad1b0a9a8006cc15412f0e14bd01.jpgwpid-4b2f1c204ec88bbebf0747f76965a29c.jpg

Modi di mode.

Molto spesso definiamo moda solamente ciò che vediamo indossato alla gente o che crediamo portabile. Ma esistono tanti tipi di moda, che possono risultare troppo “strani” per essere denominati come tali. Modi di fare moda e mode che cercano modi di esprimere concetti più o meno complessi. Stilisti architetti, scultori…che plasmano il tessuto come fosse un composto materico. Sfogliando le sfilate sono rimasta attratta dalle linee e dalle forme di DELPOZO. AbitI che sembrano fatti di sculture, di onde rigide ma morbide. E sembra di vedere capitelli marini e coralli dai colori pastello. Ma se guardiamo con attenzione noteremo che sono proprio le mode più improbabili a dettare la mode quotidiane che noi portiamo….basta osservare attentamente per accorgersi che quelle linee, quei colori e quei ricami vengono tradotti in ciò che quotidianamente chiamiamo moda Pret a Porter.

wpid-1431847478102.jpg